Vai direttamente ai contenuti della pagina

G8. E’ possibile per la madre lavoratrice a progetto e categorie assimilate iscritte alla Gestione separata usufruire del congedo di maternità?

, in forza della sentenza della Corte Costituzionale n. 257 del 19 novembre 2012 alle lavoratrici a progetto e categorie assimilate iscritte alla Gestione separata è stato esteso il diritto ad astenersi dal lavoro per congedo di maternità. Tale congedo, è pari a cinque mesi. Si veda il conseguente messaggio INPS n. 371 dell’08/01/13.
Per avere diritto all’indennità la madre lavoratrice a progetto deve avere maturato almeno tre mesi di contribuzione. L’indennità di maternità è calcolata, per ciascuna giornata del periodo indennizzabile, comprese le festività, in misura pari all’80% di 1/365 del reddito utile ai fini contributivi, percepito nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo indennizzabile. I periodi di astensione dall’attività lavorativa per i quali è corrisposta l’indennità di maternità sono coperti da contribuzione figurativa ai fini del diritto alla pensione e della determinazione della misura stessa.

[torna all'indice]

© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits