Vai direttamente ai contenuti della pagina

Criticità e potenzialità durante l'attesa 1

La fase dell’attesa rappresenta senza dubbio un evento critico(1-2) per l’aspirante coppia adottiva sia perché ha una durata imprevedibile sia perché ha un esito incerto(3) in quanto l’attribuzione dell’incarico ad un ente autorizzato non garantisce di per sé che l’adozione possa essere realizzata. La coppia spesso percepisce questo come un “tempo vuoto(4)” dove possono riemergere sentimenti ed emozioni appartenenti ad esperienze già vissute prima di intraprendere il percorso adottivo. Nel periodo dell’attesa è infatti forte il rischio che si venga a creare una sorta di elastico che riporta in superficie il senso di solitudine(3), le ansie, le disillusioni, la fatica e lo stress(5) già provati quando la coppia investiva le proprie energie nel tentativo di giungere a una genitorialità(6) biologica. Tutto questo può verificarsi soprattutto in quei casi in cui i coniugi non hanno completamente elaborato i sentimenti derivanti dal lutto(6) della sterilità. Si comprende, pertanto, l’importanza che riveste per gli aspiranti genitori adottivi il poter contare su di un sostegno puntuale e competente durante tale periodo.

Allegati:
© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits