Vai direttamente ai contenuti della pagina

I Gruppi per i genitori adottivi

Uno strumento di lavoro efficace e largamente utilizzato è il gruppo di sostegno per i genitori. Esso ha modalità tipiche dei gruppi di mutuo aiuto all’interno di un contesto non valutativo ed informale. Inizialmente promossi da associazioni di famiglie adottive, si sono successivamente affermati anche nei servizi territoriali e negli enti autorizzati. L’organizzazione dei gruppi (1) tener conto di diverse variabili quali: le caratteristiche dei partecipanti, i contenuti trattati, il numero degli incontri, le tecniche di conduzione, ecc. Le esperienze in atto sono molteplici: gruppi omogenei rispetto ad alcune caratteristiche (es. età dei bambini, presenza o meno di figli biologici, adozione di più fratelli etc..), oppure centrati su aree tematiche focalizzate su alcune problematiche o fasi di passaggio (ad es. l’inserimento scolastico, la rivelazione, l’abbandono etc…). Diversi sono il numero di incontri (si va da minimo di 4 fino a 10 all’anno; i gruppi possono essere anche pluriennali) e le tecniche di conduzione (2). Solitamente il gruppo rappresenta la modalità di intervento più diffusa per fornire alle famiglie una forma di supporto standard a prescindere dalle condizioni specifiche del caso.

Allegati:
© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits