Vai direttamente ai contenuti della pagina

Rete famiglia- territorio

Uno dei compiti che il bambino ed i suoi genitori devono affrontare è quello di conseguire un buon inserimento nel contesto sociale (1). In questa prospettiva è utile che gli operatori del servizio pubblico o dell’ente autorizzato accompagnino i genitori nella relazione con le realtà del territorio, in particolare con le istituzioni scolastiche e sanitarie. Ad esempio,questioni come i tempi dell’inserimento a scuola (2 - 3), della classe in cui il bambino deve essere collocato, il programma di lavoro più adeguato, le difficoltà di apprendimento e/o di comportamento, sono solo alcuni degli argomenti complessi che contrassegnano il rapporto tra la famiglia adottiva e la scuola. Il lavoro di rete, inoltre, appare necessario anche per coordinare in modo opportuno gli interventi. E’ molto importante che sussista una sorta di “regia” del percorso di sostegno, svolta dagli operatori del servizio pubblico, capace di orientare ed inviare il nucleo familiare a servizi specialistici che rispondano alle peculiari condizioni di bisogno, evitando il più possibile che si verifichino sovrapposizioni e/o contraddizioni negli interventi in suo favore.

Allegati:
© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits