Vai direttamente ai contenuti della pagina

Il sostegno alla coppia

L’intero iter dell’adozione internazionale segue delle tappe chiare e ben definite. Alcune di esse, quali quelle precedenti l’ottenimento dell’idoneità e l’attribuzione dell’incarico all’ente autorizzato, hanno una tempistica chiaramente regolata dalla legge mentre la fase che segue e porta all’incontro con il bambino non ha potuto essere circoscritta nella sua durata in quanto derivante da fattori non omogenei e non completamente dipendenti dall’operato delle istituzioni italiane.

In ogni caso nella prospettiva del legislatore non era previsto che il tempo che intercorre dall’ottenimento dell’idoneità da parte del Tribunale per i minorenni competente fino all’ingresso del bambino nella nuova famiglia assumesse la consistenza che ha raggiunto attualmente, dove il tempo medio che trascorre dal conferimento dell’incarico all’ente all’autorizzazione all’ingresso in Italia è pari a circa 24 mesi.

Conseguentemente la legge non ha previsto alcuna azione specifica in questa fase, né ha individuato quale dovesse essere l’interlocutore privilegiato della coppia.

Approfondimenti:
L. 31 dicembre 1998, n. 476

© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits