Vai direttamente ai contenuti della pagina

Notizie

  • Comunicato: insediamento della Commissione. Conclusione dei lavori della Commissione nella precedente composizione. (27/06/2014)
    Comunicato: insediamento della Commissione. Conclusione dei lavori della Commissione nella precedente composizione.
  • Riunione della Commissione per le Adozioni Internazionali (26/06/2014)
    Riunione della Commissione per le Adozioni Internazionali
  • Adozioni internazionali, Della Monica: il nostro lavoro in Congo non è finito. (18/06/2014)
    Pubblichiamo l’intervista del settimanale “VITA” alla Presidente CAI Silvia della Monica.
  • Intervista rilasciata al periodico Vita dal Presidente Della Monica (18/06/2014)
    Adozioni internazionali, Della Monica: pubblichiamo la seconda parte dell’intervista rilasciata dal Presidente CAI Silvia della Monica al periodico “VITA” .
  • Benvenuti a casa! Più attenzione alle adozioni internazionali! (28/05/2014)
    Con questo messaggio il Presidente Renzi ha salutato l’arrivo in Italia dei 31 bambini attesi all’aeroporto di Ciampino con un volo di stato dalle loro famiglie adottive.
  • Renzi, adozioni in Congo (26/05/2014)
    "Ho appena dato il via libera: un aereo della Repubblica Italiana parte per la Repubblica del Congo per riportare i bambini adottati e bloccati li da mesi." Lo riportano le agenzie giornalistiche riprendendo un tweet del Presidente del Consiglio.
  • Finalmente in Italia i bambini adottati in Congo (26/05/2014)
    Oggi alle 12.30 ora locale (13.30 italiane) le Autorità congolesi hanno convocato gli ambasciatori di Italia, Francia, Belgio, USA e Canada per annunciare che a seguito delle verifiche effettuate sui singoli dossier e avendone riscontrata la regolarità avrebbero concesso ai bambini congolesi adottati di lasciare il paese per ricongiungersi finalmente con i loro genitori.
  • Lettera alle famiglie e agli Enti (26/05/2014)
    Lettera alle famiglie e agli Enti
  • Ricerca nazionale. Una riflessione sull’adolescenza: l’esperienza dei figli adottati (22/05/2014)
    La ricerca è realizzata con la collaborazione dell’Istituto degli Innocenti di Firenze e prevede la conduzione di un’indagine a cui sono invitate a partecipare le famiglie che hanno adottato tra il 2005 e il 2009 un bambino con un’età compresa tra i 6 e i 12 anni.
  • Adozioni internazionali, Della Monica: L'Italia è un modello, ma c'è ancora molto da fare. (20/05/2014)
    Intervista alla presidente della Commissione Adozioni Internazionali: Rinegoziare gli accordi, controllare i costi. Pubblichiamo integralmente l’intervista dell’Agenzia Giornalistica Quotidiana Nazionale "il VELINO" alla Presidente CAI Silvia della Monica.
  • Presidenza CAI. Delega di funzioni del Presidente del Consiglio dei Ministri (30/04/2014)
  • Renzi, adozioni in Congo (23/04/2014)
  • MOLDAVIA – Nuove disposizioni relative alle adozioni internazionali (22/04/2014)
  • Comunicato: Dati e prospettive nelle adozioni internazionali (18/04/2014)
    Da oggi è possibile consultare il Rapporto della Commissione sui fascicoli dal 01/01/2013 al 31/12/2013 "Dati e prospettive nelle Adozioni Internazionali".
  • Adozioni internazionali. Intervento del Presidente del Consiglio Matteo RENZI (03/04/2014)
  • Pubblicazione report statistico 2013 (28/03/2014)
    E’ in fase di pubblicazione il report “DATI E PROSPETTIVE NELLE ADOZIONI INTERNAZIONALI, DAL 1° GENNAIO AL 31 DICEMBRE 2013” che la Commissione Adozioni Internazionale in collaborazione con l’Istituto degli Innocenti di Firenze, ha realizzato con l’obiettivo di fornire un’analisi del fenomeno delle adozioni internazionali nella cornice di riferimento determinata dalla legge 184/1983. La pubblicazione, come ogni anno, avrà come oggetto i dati in possesso della Commissione per le adozioni internazionali, contenuti nei fascicoli dei minori stranieri autorizzati all’ingresso e alla residenza permanente nel nostro Paese a scopo di adozione.
  • Sblocco delle adozioni dalla Bielorussia (27/02/2014)
    Il Ministro degli Esteri, Federica Mogherini, ha annunciato lo sblocco delle adozioni dalla Bielorussia congelate da diversi anni. Il risultato – si legge sul sito della Farnesina – è stato comunicato dall’Ambasciatore di Bielorussia.
  • Nomina nuova vice-presidente (20/02/2014)
    Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, in data 13 febbraio 2014, la dottoressa Silvia Della Monica, Consigliere di Cassazione, è stata nominata, per un triennio, vicepresidente della Commissione per le Adozioni Internazionali.
  • Servizio LINEA CAI (18/02/2014)
    Si comunica che il Servizio della LineaCAI, a partire dal 1 Marzo 2014, sarà attivo il Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Si ricorda agli utenti che è possibile usufruire anche dell'indirizzo di posta elettronica (lineacai@palazzochigi.it) indicando un proprio riferimento telefonico utile per essere ricontattati direttamente dagli esperti. Per informazioni riguardanti i rimborsi delle spese si invita a inoltrare la richiesta esclusivamente tramite il servizio di posta elettronica.
  • Comunicato: Le adozioni internazionali nel 2013 (22/01/2014)
    Nel corso del 2013 la Commissione ha rilasciato l’autorizzazione all’ingresso in Italia per 2.825 bambini provenienti da 56 Paesi, adottati da 2.291 famiglie residenti in Italia. Rispetto al 2012, si evidenzia dunque un calo pari al 9,1% per quanto riguarda il numero di minori adottati, al 7,2% per quanto riguarda le coppie adottive. La flessione registrata nel 2013 risulta minore a quella dell’anno precedente (-22,8% nel 2012) ed è dovuta principalmente al rallentamento delle attività constatato in Colombia (come già evidenziato nel 2012); in Brasile e in Ucraina. Andamento favorevole invece è stato registrato in Etiopia, Polonia e Vietnam. Il rapporto statistico annuale sarà disponibile sul sito della Commissione nel mese di febbraio. E’ possibile consultare l’estratto scaricando l'allegato presente nel comunicato.
  • Adozioni in Congo - Kyenge, «Alle famiglie italiane: stiamo lavorando per darvi risposte immediate» (04/12/2013)
    In relazione alle numerose segnalazione delle famiglie italiane impegnate nelle adozioni nella Repubblica democratica del Congo si comunica che: La ministra per l’Integrazione segue con costante attenzione e partecipazione, attraverso il contatto quasi quotidiano con l’Ambasciata d’Italia a Kinshasa, la vicenda delle coppie di genitori adottivi che si sono recati in Congo per ricevere e portare in Italia i bambini da essi adottati. Proprio il blocco delle adozioni, disposto dalle autorità congolesi a fine settembre, è stato uno dei motivi principali per la sua visita in Congo dal 4 al 7 novembre u.s. Il giorno stesso del suo arrivo a Kinshasa, la ministra ha incontrato dapprima la ministra per la Famiglia, poi il ministro dell’Interno e il Direttore Generale per la Migrazione, accompagnati dai loro collaboratori. L’intesa raggiunta al termine della riunione, lunga e dettagliata, è stata che la DGM avrebbe confrontato con l’Ambasciata la lista delle adozioni considerate “in regola” e per le quali quindi sarebbe stata rilasciata l’autorizzazione alla partenza. E’ dall’Ambasciata, quindi, che in base a quanto concordato, era attesa, da un giorno all’altro, la notizia della convocazione presso la Direzione Generale per la Migrazione per la verifica definitiva della lista delle adozioni autorizzate a partire, nonostante la sospensione disposta dalle autorità congolesi. Nonostante i ripetuti interventi dell’Ambasciatore a Kinshasa quelle autorità non hanno dato immediato seguito agli impegni assunti con la ministra. Un ritardo che si è ritenuto inizialmente giustificato dalla situazione contingente del Paese, ad una fase cruciale della sua storia. Si andava frattanto diffondendo la voce che, nonostante il silenzio delle autorità, altre liste – non ufficiali – stessero circolando, ed insieme ad esse la voce che le coppie di adottanti sarebbero state presto autorizzate a partire con i loro figli adottivi. Né l’ufficio della ministra, né la ministra stessa, hanno mai incoraggiato a dare credito a tali voci, e meno ancora hanno incoraggiato le coppie adottanti a partire per il Congo per andare a prendere i figli adottivi (lo stesso sito della CAI, del resto, come è noto, non ha modificato il comunicato a suo tempo emesso a seguito della sospensione disposta dalle Autorità congolesi). Mentre l’ambasciatore a Kinshasa intensificava la sua pressione su quelle autorità, sui ministri competenti, sulla Direzione Generale per le Migrazioni e, da ultimo, chiedendo di essere ricevuto dal Primo Ministro, la ministra Kyenge è intervenuta anch’essa personalmente direttamente sul Ministro dell’Interno del Congo per sollecitare una pronta adesione di quelle autorità agli impegni adottati in occasione della sua visita degli inizi di novembre. L’ufficio della ministra Kyenge si mantiene in contatto stretto con la Farnesina per esplorare ogni possibile azione che possa spingere il Governo di Kinshasa a dare seguito alle assicurazioni fornite alla ministra, ponendo così fine alla estenuante attesa delle famiglie e dando finalmente soddisfazione al loro desiderio di poter dare il calore di una famiglia a bambini che non hanno avuto la fortuna di averne una propria.
  • PROROGA DEL TERMINE PER L'INVIO DEL QUESTIONARIO SULLA RILEVAZIONE DELL'ESPERIENZA ADOTTIVA RELATIVA ALL'ANNO 2012 (13/11/2013)
    Il termine ultimo per l'invio del questionario compilato, in forma cartacea oppure on-line, è stato prorogato al 30/11/2013. Per qualsiasi chiarimento è possibile chiamare Linea CAI al numero 800.002.393, oppure scrivere all'indirizzo di posta elettronica: lineacai@palazzochigi.it
  • COMUNICATO: Decisione delle Autorità della Repubblica Democratica del Congo di sospendere il rilascio dei permessi di uscita dal Paese per i bambini adottati da famiglie straniere. (30/09/2013)
    In data 27 settembre la Direzione nazionale delle Migrazioni (DGM) presso il Ministero degli Interni e della Sicurezza della Repubblica Democratica del Congo ha informato tutte le Ambasciate dei Paesi di accoglienza la sospensione per 12 mesi, a partire dal 25 settembre 2013, delle operazioni per il rilascio dei permessi di uscita per i bambini adottati dalle famiglie straniere. Le Autorità congolesi hanno assunto questa decisione avendo appreso che alcuni bambini, una volta giunti nei Paesi di accoglienza, sarebbero stati adottati da nuove famiglie. Ravvisando in ciò una forma di tratta di minori, le Autorità congolesi hanno deciso di procedere a verificare con ogni Paese di accoglienza la situazione dei bambini adottati. I viaggi già programmati delle coppie adottive di bambini della Repubblica Democratica del Congo devono essere necessariamente rinviati. Sono in corso i contatti per esaminare meglio la situazione e individuare possibili soluzioni. Le informazioni saranno tenute aggiornate sul sito della Commissione.
  • Rilevazione: L'esperienza adottiva dal punto di vista delle famiglie (30/08/2013)
    Anche quest’anno la Commissione per le adozioni internazionali, con la collaborazione dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, propone alle famiglie un questionario per la rilevazione delle loro esperienze durante il percorso adottivo.
  • COMUNICATO: Revoca dell’autorizzazione all’associazione L’Airone Onlus. Cancellazione dall’Albo. (30/07/2013)
    Nella riunione del 12 luglio 2013 la Commissione per le Adozioni Internazionali, ottemperando all’ordinanza del TAR Lazio del 26 aprile 2013, ha riesaminato il provvedimento n. 6/2013/AE/AUT/Revoca del 19 marzo 2013 con il quale era stata decisa la revoca delle autorizzazioni concesse all’ente L’Airone Onlus, limitatamente al profilo della proporzionalità della sanzione irrogata rispetto alle condotte addebitate all’ente. All’esito, la Commissione ha confermato il provvedimento di revoca con delibera n. 9/2013/AE/AUT/Revoca, con conseguente conferma della cancellazione de L’Airone Onlus dall’albo degli enti autorizzati. Con delibera n. 9/2013/AE/SG in pari data, in applicazione dell’articolo 16, comma 5, del DPR 108/07, la Commissione ha altresì confermato la decisione di prendere in carico le procedure pendenti riguardanti le coppie che, alla data di comunicazione della delibera, risultano avere conferito incarico all’associazione L’Airone Onlus. Tuttavia, l’associazione L’Airone Onlus è stata autorizzata a compiere fino al 30 settembre 2013 le attività necessarie per la prosecuzione dell’iter adottivo dei coniugi le cui procedure sono in una fase avanzata di realizzazione o sono già depositate presso le competenti autorità straniere e dalle medesime accettate. Le coppie riceveranno prossimamente apposita comunicazione con le ulteriori informazioni operative; possono comunque rivolgersi alla Commissione per chiarire eventuali dubbi, contattando telefonicamente o per posta elettronica l’equipe della LineaCAI (numero verde 800.002.393; indirizzo e-mail lineacai@palazzochigi.it). Per le famiglie che hanno già concluso l’adozione, i residui adempimenti postadottivi saranno curati dalla Commissione, secondo modalità che verranno in seguito comunicate.
  • COMUNICATO: Colombia. Sospensione del deposito di nuove istanze di adozione relative a bambini fino a sei anni d’età. (04/06/2013)
  • COMUNICATO: Sospensione temporanea del Servizio telefonico LineaCAI (22/05/2013)
  • Nota informativa, trasferimento sede (17/05/2013)
  • COMUNICATO: Associazione L'Airone Onlus. Impugnazione della delibera di revoca dell'autorizzazione. Ordinanza del T.A.R. del Lazio del 26 aprile 2013. (02/05/2013)
  • Comunicato: Dati e prospettive nelle adozioni internazionali (11/04/2013)
    Da oggi è possibile consultare il Rapporto della Commissione sui fascicoli dal 01/01/2012 al 31/12/2012 "Dati e prospettive nelle Adozioni Internazionali".

Pagine: <<    1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13     >>

© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits