Vai direttamente ai contenuti della pagina

Filippine

Filippine
Continente
Dati principali
Nome completo:  Repubblica delle Filippine
Superficie:  300.000 km²
Abitanti:  93.000.000 ab. (2009)
Densità:  310 ab./km²
Forma di governo:  Repubblica
Capitale:  Manila
Lingua:  filippino, inglese
Moneta:  Peso filippino
cartina

Referenti per l'adozione

Autorità competente per le adozioni internazionali
Inter Country Adoption Board (ICAB)#2 Chicago corner Ermin Garcia Sts.Barangay Pinagkaisahan Cubao1111 Quezon City   www.icab.gov.ph
Ambasciata d’Italia nelle Filippine
6/F Zeta II Bldg, 191 Salcedo StreetLegaspi Village, Makati CityM.Manila   www.ambmanila.esteri.it  
Rappresentanza diplomatica in Italia
Ambasciata della Repubblica delle Filippine viale delle Medaglie d’Oro, 112/114 – 00136 Roma   www.philital.com

Enti autorizzati operativi: ricerca ente per Paese

Normative e procedure

Il Paese ha ratificato la Convenzione de l'Aja n.33 del 29/05/93 il 02/07/1996; il 01/11/1996 è entrata in vigore.

Normativa vigente
• Risoluzione 63-56/2012 del 24 febbraio 2012;
• Legge n. 9523 sull’adottabilità di un minore del 12 marzo 2009;
• Legge n. 9523 sull’adottabilità di un minore del 12 marzo 2009;
• Legge n. 8552 sull’adozione nazionale del 13 febbraio 1998;
• Legge n. 8043 sull’adozione internazionale del 26 dicembre 1995;
• Codice della Famiglia;
• Regolamento per l’applicazione delle leggi n. 8043 e 8552 del 13 marzo  2007.
 
Requisiti previsti dalla normativa locale per gli adottanti
• Gli adottanti devono avere un’età compresa tra i 27 e i 45 anni;
• Devono possedere un diploma di scuola superiore;
• Devono avere un reddito annuale minimo di USD 40.000;

• la differenza di età tra adottanti e adottato deve essere maggiore di 16 anni;
• gli adottanti devono essere sposati da almeno 3 anni. Non sono ammesse coppie in cui uno dei coniugi abbia divorziato più di due volte;
• le coppie non devono soffrire di patologie riportate nella lista predisposta dall’Autorità centrale filippina.
 
Requisiti relativi all’adottando
• Possono essere dichiarati adottabili dal Dipartimento per lo Sviluppo Sociale e il Benessere (DSWD) solo i minori di 15 anni, nati da genitori sconosciuti, giuridicamente abbandonati o i cui genitori o il legale rappresentante abbiano acconsentito all’adozione;
• se il minore ha compiuto 10 anni è necessario il suo consenso scritto all’adozione.

La procedura
Il dossier della coppia viene inviato, tramite l'ente autorizzato, all'Autorità Centrale ICAB che provvederà al controllo e alla registrazione della documentazione dei candidati all'adozione. Trascorso un anno dalla registrazione senza proposte di abbinamento, viene richiesto un aggiornamento della documentazione.
All'individuazione del minore l'ICAB invierà alla coppia, tramite l'ente autorizzato, un dossier contenente tutte le informazioni sul minore per ottenere l'accettazione della proposta di abbinamento. 15 giorni sono il tempo generalmente previsto per la risposta della coppia, prolungabile a 30 giorni in casi particolari che richiedano approfondimenti.
A seguito dell'accettazione dell'abbinamento, l'ICAB preparerà tutta la documentazione necessaria relativa al minore e stabilirà la data di partenza della coppia per il soggiorno nelle Filippine che sarà approssimativamente di 10 giorni.
Durante la permanenza nelle Filippine gli adottanti avranno un primo incontro con  i funzionari dell'ICAB, incontreranno il minore presso l'istituto di accoglienza, avranno qualche giorno a disposizione per un primo periodo di adattamento con il minore, ritorneranno all'ICAB per la definizione della pratica per poter poi avere tutta la documentazione necessaria per la richiesta dell'autorizzazione di ingresso in Italia.

Forma della decisione: amministrativa

Effetti della decisione:
affidamento in vista di adozione della durata di 6 mesi; trascorso tale periodo nel Paese di accoglienza e con l'ottenimento del consenso definitivo dell'ICAB potrà essere trasformato in adozione.


 

Dati d'interesse

Dati sulla situazione dell'infanzia  (vedi tabella UNICEF)

Dati statistici riferiti all'ingresso in Italia dei minori:

Annon. bambini FemmineMaschiEtà media
2009358274,6
2010307235,4
2011268184,8

Le scadenze del post adozione:
Durante l'Affido preadottivo della durata di 6 mesi, le relazioni sono 3 con cadenza bimestrale.
Il Paese non richiede relazioni dopo la sentenza di adozione. 

Comunicati dalla Commissione

  • 01/04/2009 - Comunicato: Incontro con l’Autorità Centrale delle Filippine
    Il 24 marzo 2009, la Commissione per le adozioni internazionali ha incontrato nella sede in Roma la signora Aida L. Muncada, membro dell'Intercountry Adoption Board, Autorità Centrale per le Filippine ai sensi della Convenzione de L'Aja del 1993. Nell'incontro, svoltosi in un clima di viva cordialità a conferma della positiva collaborazione tra i due Paesi, sono state esaminate le procedure adottive in corso e sono stati forniti reciproci chiarimenti in merito agli adempimenti relativi al periodo post-adottivo.
© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits