Vai direttamente ai contenuti della pagina

India

India
Continente
Dati principali
Nome completo:  Repubblica Indiana
Superficie:  3.166.414 Km² (3.287.263 Km² con i territori occupati da Cina e Pakistan)
Abitanti:  1.028.610.000
Densità:  324 ab/Km²
Forma di governo:  Repubblica federale
Capitale:  Nuova Delhi (9.820.000 ab., 12.790.000 aggl. urbano)
Gruppi etnici:  Indoari 72%, Melanidi 25%, Mongolidi 3%
Paesi confinanti:  Pakistan ad OVEST, Cina, Nepal e Bhutan a NORD, Myanmar (ex-Birmania) e Bangladesh ad EST
Clima:  Tropicale – temperato
Lingua:  Hindi (lingua nazionale), Assamese, Bengali, Gujarati, Kannada, Kashmiri, Konkani, Malayalam, Manipuri, Marathi, Nepali, Oriya, Punjabi, Sanscrito, Sindhi, Tamil, Telugu, Urdu (tutte ufficiali), Inglese
Religione:  Induista 82%, Musulmana 12%, Cristiana 2,5%, Sikh 2%
Moneta:  Rupia
cartina

Referenti per l'adozione

Autorità competente
Central Adoption Resource Agency (CARA) 
Ministry of Welfare
West Block 8/Wing n° 2
R.K. Puram
110066 NEW DELHI - www.adoptionindia.nic.in

Ambasciata d'Italia
50E, Chandra Gupta Marg, Chanakyapuri, New Delhi 110021 - www.ambnewdelhi.esteri.it  

 Rappresentanza diplomatica in Italia
 Ambasciata dell'India
 Via XX Settembre 5 00100 Roma - www.indianembassy.it

Enti autorizzati operativi: ricerca ente per Paese

Normative e procedure

Il Paese ha ratificato la Convenzione de l'Aja n.33 del 29/05/93 il 06/06/2003; il 01/10/2003 è entrata in vigore.

Normativa vigente
• Legge sul sistema giudiziario minorile del 22 agosto 2006 che modifica la legge sul sistema giudiziario minorile del 2000;
• Sentenza della Corte Suprema dell’India del 6 febbraio 1984 relativa ai principi che regolano l’adozione;
• Legge del 1890 relativa alla tutela e all’affidamento di minori;
• Linee Guida sull’adozione internazionale emanate dall’autorità centrale indiana (CARA), 2011.

Requisiti previsti dalla normativa locale per gli adottanti
• Possono adottare le coppie sposate che dimostrino una convivenza di almeno 5 anni, in buona salute e con un reddito che permetta la crescita di un figlio;
• non possono adottare le coppie di fatto e gli uomini celibi. È consentita l’adozione alle donne nubili di età non superiore ai 45 anni;
• Per adottare bambini di età compresa tra 0 e 3 anni i candidati all’adozione devono avere un’età compresa tra i 25 e i 50 anni;
• Per adottare bambini di età superiore ai 3 anni i candidati all’adozione devono avere un’età compresa tra i 25 e i 55 anni;
• la somma dell’età dei candidati all’adozione non può superare i 105 anni.

Requisiti relativi all’adottando
• Può essere adottato un bambino orfano o dichiarato in stato di abbandono dalle autorità giudiziarie locali, o i cui genitori o i rappresentanti legali abbiano dato validamente il consenso all’adozione;
• il bambino deve avere più di 3 mesi e meno di 12 anni;
• i fratelli non possono essere separati.

N.B. Le adozioni internazionali sono state recentemente riavviate dopo una sospensione, determinata dall’entrata in vigore delle nuove linee guida. La scheda verrà aggiornata quando la nuova metodologia di lavoro si sarà stabilizzata.

La procedura
Il dossier della coppia viene inviato all'Autorità indiana che lo trasmette a RIPA
(Recognized Inter-country Placement Agency – RIPA) che ha il compito di proporre, tramite l'ente autorizzato, il minore alla famiglia aspirante all'adozione. Al ricevimento dell'accettazione della proposta, il dossier tornerà all'Autorità centrale che concorderà sul proseguimento della procedura.
 Il tribunale locale competente, dopo aver preso visione della documentazione,
 pronuncerà l'affidamento parentale in vista dell'adozione definitiva che verrà perfezionata nel Paese di residenza della coppia.

 Forma della decisione: La decisione pronunciata dalle autorità locali è un  provvedimento di affidamento in vista dell’adozione che verrà pronunciata secondo la  legge in vigore nel paese di residenza degli adottanti.

 Effetti della decisione: Effetti del provvedimento di affidamento
 Mantenimento dei legami tra minore e famiglia di origine;
 non si crea un legame di filiazione tra il minore e i suoi tutori; 
 revocabilità fino alla pronuncia in Italia dell’adozione;

 

Dati d'interesse

Dati sulla situazione dell'infanzia  (vedi tabella UNICEF)

Dati statistici riferiti all'ingresso in Italia dei minori:

Annon. bambini FemmineMaschiEtà media
200913278546
201012372515,2
201114869796,2

Le scadenze del post adozione:
Per il primo anno devono essere inviate relazioni con cadenza trimestarle, per il secondo anno  relazioni con cadenza semestrale dalla data dell'ingresso in Italia.

 

Comunicati dalla Commissione

© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits