Vai direttamente ai contenuti della pagina

Vietnam

Vietnam
Continente
Dati principali
Nome completo:  Repubblica socialista del Vietnam - Viet Nam Cong Hòa Xa Hoi Chu' Nghia
Superficie:  331.129 Km²
Abitanti:  79.939.000 (stime 2001)
Densità:  241 ab/Km²
Forma di governo:  Repubblica socialista
Capitale:  Ha Noi (1.236.000 ab., 3.000.000 aggl. urbano)
Gruppi etnici:  Vietnamiti 87%, Cinesi 2%, Thai 2%, Khmer 1,5%, Altri 7,5%
Paesi confinanti:  Cina a NORD, Laos e Cambogia a OVEST
Clima:  monsonico, con un'umidità media dell'84%
Lingua:  Vietnamita (ufficiale), Cinese, Francese, Inglese
Religione:  Buddhismo, Taoismo, Cristiana
Moneta:  Dong vietnamita
cartina

Referenti per l'adozione

Autorità competente:
Department of Adoption (Ministry of Justice) Hanoi www.moj.gov.vn/en

Ambasciata d'Italia
9, Le Phung Hieu Street, Hanoi  www.ambhanoi.esteri.it

Rappresentanza diplomatica in Italia:
Ambasciata della Repubblica socialista del Vietnam
Via di Bravetta, 156 00164 Roma   www.mofa.gov.vn/emb.italia

Enti autorizzati operativi: ricerca ente per Paese

Normative e procedure

Il Paese ha firmato la Convenzione de l'Aja n.33 del 29/05/93 il 07/12/2010.

Il Paese ha ratificato la Convenzione de l'Aja n.33 del 29/05/93 il 01/11/2011; il 01/02/2012 è entrata in vigore.

Normativa vigente
• Legge sull’adozione di minori 52/2010/QH12 del giugno 2010;
• Legge sul matrimonio e la famiglia, 22/2000/QH10;
• Decreto 19 /2011/NĐ-CP recante regolamento per l’implementazione della legge sull’adozione e sue linee guida;
• Circolare del Ministero di Giustizia n. 08/2006/TT-BTP relativo alle modalità d’applicazione di alcune disposizioni relative all’adozione internazionale, dell’8 dicembre 2006.

Requisiti previsti dalla normativa locale per gli adottanti
• Possono adottare le coppie sposate e i single;
• la differenza di età tra l’adottante e l’adottando non può essere inferiore ai 20 anni;
• le coppie aspiranti all’adozione devono godere di buona salute e devono essere in condizioni sia economiche che abitative tali da assicurare un buon livello di accudimento, crescita ed educazione scolastica dei bambini adottati.

Requisiti relativi all’adottando
• Possono essere adottati minori al di sotto dei 16 anni di età;
• i minori che hanno compiuto 8 anni devono prestare il loro consenso all’adozione;
• solo i minori accolti presso gli orfanotrofi autorizzati dal Comitato Popolare vietnamita possono essere proposti per l’adozione internazionale.

La procedura

Il Paese non ha ancora ripreso le procedure di adozione internazionale,  pertanto le indicazioni relative alla procedura verranno pubblicate dopo la effettiva ripresa della adozioni. 


 Forma della decisione: amministrativa

 Effetti della decisione: interruzione dei legami precedenti l'adozione

Dati d'interesse

Dati sulla situazione dell'infanzia  (vedi tabella UNICEF)

Dati statistici riferiti all'ingresso in Italia dei minori:

Annon. bambini FemmineMaschiEtà media
20092311191121,1
20102511261251,3
201114275671,5

Le scadenze del post adozione:
I rapporti informativi sono a cadenza semestrale per  i primi tre anni dall'arrivo del bambino.

 

Comunicati dalla Commissione

  • 08/06/2011 - COMUNICATO: Incontro con l’Autorità Centrale del Vietnam.
    Il giorno 8 giugno 2011 la Commissione ha ricevuto una delegazione dell’Autorità Centrale del Vietnam, presieduta dal Direttore Nguyen Van Binh. Parte della riunione si è svolta con la presenza dei rappresentanti degli enti accreditati nel Paese asiatico. Nel corso dell’incontro le parti hanno esaminato le prospettive di definizione delle procedure pendenti in Vietnam, depositate prima del 1° ottobre 2010, data di sospensione temporanea dei depositi, stabilita dalle autorità vietnamite per poter avviare la transizione al nuovo modello operativo, previsto dalla legge sulle adozioni entrata in vigore il 1° gennaio 2011. Il Dr. Binh ha confermato quanto già anticipato nel corso della riunione tenutasi ad Hanoi nel dicembre 2010: i fascicoli pendenti non decadranno, ma saranno riesaminati per accertare l’eventuale necessità di integrazioni alla luce della nuova legge. Gli abbinamenti informalmente proposti dalle autorità provinciali prima del 31 dicembre 2010 saranno rispettati, salvo casi di insanabile inadeguatezza del dossier della coppia. Non appena l’Autorità Centrale vietnamita avrà completato (verosimilmente in agosto) la prima raccolta di dossier di minori adottabili all’estero, gli enti saranno invitati a proporre per l’abbinamento coppie aspiranti all’adozione, individuate tra quelle il cui dossier è pendente, seguendo l’ordine temporale del deposito avvenuto prima del 1° ottobre 2010. Gli enti provvederanno inoltre ad individuare e a segnalare all’Autorità Centrale vietnamita i dossier, tra quelli depositati, relativi a coppie disponibili all’adozione di bambini con “bisogni speciali”. Gli abbinamenti in tal caso saranno decisi dall’Autorità Centrale e non da quelle provinciali. Per poter far fronte alle necessità dei bambini con “bisogni speciali” in attesa di adozione, l’Autorità Centrale vietnamita ha altresì deciso di accettare fin da subito il deposito di alcuni dossier di coppie disponibili all’accoglienza di tali bambini, da parte degli enti (Ariete, Comunità di S. Egidio–ACAP e CIAI) che non avevano depositato fascicoli nell’imminenza della sospensione. All’inizio del 2012 l’Autorità Centrale vietnamita indicherà alle Autorità Centrali dei Paesi d’accoglienza il numero di nuovi dossier da presentare nel corso dell’anno. La Commissione e gli enti autorizzati programmeranno insieme le successive attività. Il Dr. Binh ha ribadito che, nel giro di qualche mese, sarà in grado di dare più precise indicazioni operative, in corrispondenza al procedere dell’attuazione concreta della nuova legge e all’afflusso presso i Dipartimento di Hanoi delle informazioni sui bambini adottabili nelle varie province. Nello spirito di grande collaborazione ormai da anni consolidato, le due Autorità Centrali italiana e vietnamita hanno valutato insieme alcune ipotesi di cooperazione, anche in vista dell’imminente ratifica, da parte del Vietnam, della Convenzione de L’Aja. Le parti hanno confermato la perdurante applicazione nei loro rapporti della convenzione bilaterale entrata in vigore nel 2004. Nei prossimi giorni la delegazione vietnamita, in attuazione delle nuove disposizioni interne, visiterà le sedi di tutti gli enti italiani attualmente accreditati nel Paese. La missione si concluderà con la partecipazione al Convegno internazionale che si terrà a Firenze nei giorni 13 e 14 giugno, organizzato dalla Commissione, in collaborazione con l’Istituto degli Innocenti, nell’ambito del programma di formazione annuale.
© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits