Vai direttamente ai contenuti della pagina

Rimborsi spese adottive 2012/2017. Chiarimenti sul modello B (certificazione delle spese) e sulla certificazione ingresso in famiglia del minore. (07/06/2018)

Si forniscono di seguito le modalità operative utili ai fini della certificazione delle spese adottive oggetto di richiesta di rimborso nonché della certificazione dell’ingresso del minore in famiglia.

Modello B (certificazione delle spese)
Gli enti che alla data del 1° giugno 2018 non hanno ancora rilasciato la certificazione delle spese alla coppia adottiva, per produrre alla coppia tale certificazione utilizzano esclusivamente il “modello B” che, in tal caso, la coppia dovrà allegare all’istanza di rimborso.
Pertanto, le coppie che sono già in possesso di certificazione delle spese adottive prodotta dell’ente prima del 1° giugno 2018, in alternativa al “modello B” , potranno allegare all’istanza di rimborso certificazione già in loro possesso corredata dell’autocertificazione rilasciata all’ente stesso per le spese autonomamente sostenute.

Certificazione delle spese per le coppie che hanno conferito mandato a enti non più iscritti all’albo degli enti autorizzati
Le coppie che hanno adottato con Enti non più iscritti all’albo degli enti autorizzati e che prima della cancellazione non hanno ricevuto la certificazione delle spese dal proprio Ente, dovranno allegare all’istanza di rimborso il modello C, debitamente compilato, corredandolo di tutta la documentazione giustificativa delle spese - ugualmente a quanto previsto per le coppie la cui adozione si è conclusa senza l’assistenza di un ente autorizzato. Tutta la documentazione andrà corredata altresì di un elenco numerato riportando una breve descrizione della spese sostenuta.

Ingresso in famiglia del minore
In alternativa alla certificazione dell’ente autorizzato la coppia rilascerà dichiarazione sostitutiva di certificazione che attesti l’avvenuta registrazione del minore nello stato di famiglia.

N.B. le coppie che hanno adottato ai sensi degli artt. 31, comma 2, e 36, comma 4, della legge n.184/1983 non dovranno allegare la certificazione dell’ente ma autocertificheranno lo stato di famiglia (la domanda in questo caso va inviata con raccomandata).

archivio

© Copyright 2011 Commissione per le Adozioni Internazionali - Tutti i diritti riservati - Credits