Aperto il bando per il finanziamento di progetti di cooperazione internazionale

La Segreteria Tecnica della CAI pubblica oggi il Bando per il finanziamento di progetti di cooperazione internazionale per un importo complessivo di euro 4.500.000,00
L'obiettivo principale è la promozione della prevenzione e del contrasto all’abbandono dei minori nei Paese di origine.  Gli interventi proposti dovranno essere finalizzati a facilitare il permanere dei minori nella famiglia naturale e più in generale nel contesto socioculturale di appartenenza: in famiglie affidatarie o adottive.  
I progetti potranno essere sviluppati su tre tematiche prioritarie: Salute, Accoglienza ed Educazione e realizzati nel territorio di uno Paesi appartenenti alle seguenti macro-aree geografiche: Africa: Burkina Faso/Repubblica Democratica del Congo/Senegal e uno dei 14 Paesi dell’Africa Occidentale: Benin/CapoVerde/Costa d'Avorio/Gambia/Ghana/Guinea/Guinea Bissau/Liberia/Mali/Mauritania/Niger/Nigeria/Sierra Leone/Togo; America Latina: Bolivia/Colombia e Asia: Cambogia/Vietnam.
Il bando è rivolto agli Enti Autorizzati (EA) ai sensi dell’art. 39 ter della Legge 476/1998. In ogni progetto, l'accordo di partenariato prevede la partecipazione di almeno tre enti autorizzati, di cui uno ricoprirà il ruolo di Coordinatore e gli altri due il ruolo di partner.  L’EA Coordinatore, al momento della pubblicazione del Bando, dovrà essere accreditato nel Paese su cui insiste il Progetto. E' possibile coinvolgere anche altri Soggettipubblici e/o privati, nazionali o internazionali, in possesso di comprovata esperienza nei settori indicati dal Bando con lo scopo di favorire il benessere generale del minore.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate – a pena di irricevibilità – tramite il Portale Sveva, entro le ore 18,00 del 17 settembre 2020 (100 giorni a partire dalla data odierna). Le domande   dovranno essere redatte utilizzando esclusivamente gli allegati al Bando. Eventuali chiarimenti sul Bando o sugli allegati potranno essere richiesti unicamente a mezzo posta elettronica al seguente indirizzo: cai.segreteriatecnica@governo.it indicando espressamente nell’oggetto del messaggio la dicitura “Bando - Richiesta informazioni".

10-06-2020


Link ed allegati