Tempi di attesa più lunghi per le adozioni in Bulgaria

venerdì 12 aprile 2019

La Commissione per le Adozioni Internazionali, nell’ambito delle attività di controllo che effettua periodicamente sull’andamento delle adozioni nei vari Paesi in cui ha autorizzato enti ad operare, ha riscontrato un calo del numero di minori bulgari adottati in Italia e il conseguente aumento del tempo di attesa che le coppie devono affrontare prima di vedere realizzato il loro progetto adottivo.

Al fine di riscontrare e approfondire il dato rilevato, alla luce della proficua collaborazione intrapresa con la Repubblica di Bulgaria, la Commissione ha contattato il Ministero della Giustizia bulgaro per analizzare congiuntamente le ragioni del fenomeno. L’autorità bulgara ha confermato che la riduzione delle procedure di adozione internazionale, che non riguarda solo l’Italia, è principalmente dovuto al calo di minori iscritti nel registro dei bambini residenti in Bulgaria adottabili da coniugi aventi residenza all’estero.

Questa riduzione ha influito considerevolmente sul periodo di attesa delle coppie adottive che il Ministero della Giustizia bulgaro conferma essere aumentato fino a 5/6 anni.

La Commissione ritiene opportuno condividere queste informazioni con gli enti autorizzati, con le coppie che hanno già intrapreso il percorso adottivo in Bulgaria e con coloro che intendono scegliere questo paese per l’adozione internazionale.